Meal prep, cos’è e perché farlo!

Spread the love

Buongiorno amici!
Arrivo da una lunga settimana, che si è conclusa con un lungo pomeriggio di meal prep e ho pensato che sarebbe stato carino parlarvene.

Sapete cos’è?
E’ banalmente un bel modo per dire preparazione dei pasti 🙂 Io lo definisco anche “la cucina casalinga per persone sempre di fretta” mi ha permesso di continuare a mangiare bene, senza riempirmi di cibi pronti, anche quando lavoravo 60 ore a settimana.
Normalmente abbinato ad una pianificazione dei pasti della settimana, il meal prep ci aiuta a concentrare le energie per lasciarci poi più relax nei giorni che seguono.
Io lo utilizzo anche per concentrare in un unica giornata, o pomeriggio come mi accade ultimamente, le ricette che hanno preparazioni più lunghe, che tendono a sporcare di più oppure che portano ad una cottura prolungata.

Perchè vi consiglio di farlo?
Per risparmiare tempo e liberare la mente dal pensiero continuo di cosa cucinare.
L’ideale a mio avviso è abbinarlo ad un meal plan (vi lascio qui il link all’articolo in cui ne parlo) per avere le idee più chiare su come e quando consumare il cibo che cucinerete, ma nulla vi vieta di cucinare e poi congelare il cibo porzionato da utilizzare man mano all’occorrenza così da non doverlo pianificare. Una sorta di cibo pronto ma supergenuino!

Quali sono le ricette migliori da cui partire?
Sicuramente le ricette lunghe da cuocere! In ogni mio meal prep non manca mai una zuppa, un sugo oppure della carne a cottura lenta, come ad esempio lo spezzatino e nemmeno qualche dolce per le merende e le colazioni dei giorni seguenti.
Altre ricette che faccio spesso, perchè si conservano bene ma tendono a farmi sporcare parecchio la cucina, sono focacce, pizza e torte salate. Quest’ultime sono perfette anche congelate e tirate fuori al volo per una pranzo al sacco oppure da portare a lavoro per una pausa pranzo golosa e pratica!
Se volete utilizzare il metodo Freezer, potete anche prendere in considerazione lasagne e polpette al sugo. Funzionano bene e sono dei vericibi di conforto per quelle giornate difficili in cui a lavoro hanno esaurito ogni briciola della vostra pazienza oppure i bambini hanno fatto i capricci tutto il pomeriggio!

Spero che questo piccolo spunto possa esservi utile e sono curiosa di sapere se anche voi fate questo tipo di full immersion culinaria 😀

A presto, un bacio!
Fanny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *