La vita lenta: lo yogurt fatto in casa.

Spread the love

Per restare in tema con questa nuova vita che tutti stiamo forzatamente vivendo, oggi vorrei inaugurare una nuova rubrica che si intitola: la vita lenta.

E’ parte di quello che mi sono già prefissata di fare con la mia vita ogni giorno ma forse alcuni di voi la stanno riscoprendo proprio ora. Quindi perchè non dedicarci a quelle attività che prima, complice la frenesia e la fretta che scandiva le nostre giornate, non avevamo mai nemmeno considerato?
Vi dò una ricetta semplice semplice per fare lo yogurt a casa. Potrete poi mangiarlo così, farci dei ghiaccioli oppure una torta. Fare lo yogurt è semplice e alla portata di tutti.

Per chi avesse la yogurtiera consiglio di rispolverarla, per chi ne è sprovvisto vedremo come farlo ugualmente bene!

Iniziamo con 3 piccoli trucchetti:

1-Scegliere un buon latte. Io ho notato un enorme differenza usando il latte fieno. Prendetene uno di buona qualità, meglio se riuscite a recuperarlo da qualche azienda agricola che vende anche latticini, in questo periodo molti si stanno attivando per fare le consegne a domicilio. Informatevi se nella vostra zona ci sia qualcosa di simile. Come già detto molte altre volte, la qualità delle materie prime influisce enormemente sul risultato.

2-Portate il latte a bollore, aggiungete un cucchiaio di zucchero e poi lasciatelo raffreddare prima di cominciare. Ho notato che il risultato è uno yogurt più denso e gustoso aggiungendo questo piccolo passaggio. Se non volete aggiungere zuccheri potete non metterlo però scaldate il latte comunque, ed aspettatevi un prodotto meno denso.

3-Più lascerete sobbollire lo yogurt e maggiore sarà la densità. Io a volte lo lascio anche 15 minuti, cercando di non superare mai i 90°. In questo passaggio un termometro sarà d’aiuto. Se non ne avete uno da cucina magari potete usare uno di quelli per misurare la temperatura ai bambini a distanza, spesso hanno anche la funzione che permette di misurare la temperatura di liquidi e superfici!

Ed ecco il procedimento!
Ci serviranno 1 litro di latte, 1 vasetto di yogurt bianco con scadenza molto lunga oppure una bustina di fermenti (si trova in farmacia).

Per chi ha la yogurtiera:
Portare a bollore il latte e lasciarlo sobbollire. Successivamente aggiungerci un cucchiaio di zucchero e lasciar raffreddare. Aggiungere al latte intiepidito lo yogurt oppure i fermenti. Inserire nella yogurtiera e farla partire per 8-12 ore. Molto dipenderà anche dalla temperatura esterna.
Più lo lascerete e più diventerà denso. Assieme alla densità però aumenterà anche l’acidità. Tenetene conto se preferite uno yogurt più dolce. Lasciatelo rassodare in frigo per circa 12 ore ed ora potrete gustarvelo come più preferite, al naturale oppure con frutta fresca, marmellata o frutta secca croccante!

Per chi non ha la yogurtiera:
Portare a bollore il latte e lasciarlo sobbollire. Successivamente aggiungerci un cucchiaio di zucchero e lasciar raffreddare. Aggiungere al latte intiepidito lo yogurt oppure i fermenti. Inseritelo in forno ad una temperatura di 40° per circa 3-4 ore massimo. Più lo lascerete e più diventerà denso. Assieme alla densità però aumenterà anche l’acidità. Tenetene conto se preferite uno yogurt più dolce. Alla fine del tempo di fermentazione la massa dovrà essere budinosa ma per avere il prodotto finito dovrete aspettare ancora 12 ore circa in cui il prodotto dovrà rimanere in frigorifero a solidificare e raffreddare. Poi potrete gustarlo al naturale oppure aggiungendo miele o frutta frullata.

Come vedete fare lo yogurt in casa è semplicissimo, e man mano potrete perfezionare la ricetta per renderla perfetta al vostro gusto!
Ed oltretutto sarà una bella attività da fare assieme ai bambini che saranno felici di poter mangiare il giorno dopo la merenda preparata da loro!

Vi mando un abbraccio virtuale,
Fanny

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *