Agenda. La mia esperienza e come cominciare.

Eccoci qua per iniziare una serie sulle agende e sull’organizzazione!

Qualche anno fa, da brava disorganizzata cronica che tentava in ogni modo di porvi rimedio, mi sono imbattuta in alcuni video di ragazze americane su Youtube che facevano vedere il set up della loro agenda. Fino a quel momento avevo sempre visto l’agenda come qualcosa di prettamente legato al lavoro, avevo l’idea che fosse uno strumento veramente utile solo a chi doveva incastrare parecchi appuntamenti e organizzare maniacalmente le sue giornate. Come in quei film anni 90 in cui ogni manager che si rispetti al momento opportuno la sfodera da non si sa dove. Bene, la mia idea di planner in quel momento cambiò radicalmente.

Nel corso della mia vita avevo più volte cercato di tenere un agenda ma vuoi i pochi appuntamenti che avevo quando ero più giovane ed il poco tempo quando effettivamente di impegni ne avevo non ero mai riuscita ad utilizzarla nella maniera per me più efficace.

Quindi il primo consiglio che voglio darvi è proprio questo. Cercate di capire cosa effettivamente vi può tornare utile. Un planner classico? Un bullet journal? Un diario in cui poter appuntare tutti i vostri pensieri mentre siete in giro? Un quaderno per segnare degli appuntamenti al volo?

moleskine_planners_2015_975x310

foto by Pinterest

Non c’è una soluzione che vada bene per tutti e spesso la soluzione che trovate comoda in un primo momento dopo qualche tempo magari non mi soddisferà più quindi non preoccupatevi, basta provare un pochino per trovare la soluzione perfetta per noi in quel momento!

mde

La prima agenda che ho comprato dopo questa mia svolta è stata una Filofax Saffiano raspberry formato compact, stesse misure del comunissimo formato personal ma con gli anelli più piccoli che rendono l’agenda molto più (per l’appunto) compatta. Io l’avevo comprata dal sito Filofax Italia ma ho acquistato anche dal sito Filofax uk e mi sono trovata ugualmente bene. Poco dopo mi sono resa conto che per il tipo di uso che volevo farne io non era sufficiente. Io, tanto per darvi un idea, nell’agenda segno gli appuntamenti si, ma anche liste, progetti, idee regalo e chi più ne ha più ne metta…Quindi iniziai la mia ricerca di un agenda più grande dove poter scrivere comodamente. È qui che mi arrivò in soccorso il sito filofax uk che aveva un prodotto nuovo che in Italia ancora non era arrivato. Il clipbook. Un ibrido tra agenda e quaderno che per la mia situazione dell’epoca era perfetto! Modulabile, leggero, comodo e con tanto spazio per segnare tutti i miei appunti di lavoro. Oltretutto fare i refill del formato A5 è decisamente più semplice! L’ultima mia agenda è stata invece una Nava in ecopelle nera trovata casualmente in un mercatino subito dopo Natale. Amore a prima vista! Agenda nuovissima, ancora con tutte le protezioni, ad un prezzo ridicolo. Mio marito ha detto che non potevo lasciarla lì, ti credo….una volta visti i prezzi che hanno normalmente 🙂 Ovviamente nelle mie esperienze fallimentari precedenti ho provato un sacco di agende stile moleskine ma nonostante le adorassi non riuscivo proprio ad usarle! Ora a distanza di anni posso assicurarvi che una volta trovato il metodo adatto a me la mia vita è tangibilmente migliorata. 

Ho cambiato vari set up da quando ho cominciato. Inizialmente ho utilizzato i classici refill che si trovano all’interno, quindi anonime pagine a sfondo bianco con vista mensile e settimanale per poi passare a quelli fatti da me o scaricati on line. Su YouTube trovate veramente tantissimi tutorial e vi posso assicurare che con gli strumenti giusti e un po’ di pratica diventa semplice, per quanto riguarda il costo non so se effettivamente è conveniente. Dipende soprattutto da cosa volete dalla vostra agenda; per una semplice agenda segna appuntamenti credo sia meglio affidarsi ai refill pronti. 

mde

Quindi la prima cosa da fare quando  volete iniziare ad organizzarvi è comperare un agenda, possibilmente dopo aver preso in considerazione le proprie necessità e capito se preferiamo un modello più comodo da mettere in borsetta tutti i giorni (moleskine, filofax formato compact oppure pocket, Mr Wonderful), modulabile (in generale tutte quelle ad anelli o dischi quindi Filofax, Nava, Kikki k, Arc by Stables e via dicendo..) oppure spaziosa (formato A5 o A4 e anche qui ne avete per tutti i gusti, ad anelli o rilegate, sfiziose oppure sobrie e se ne trovano anche di personalizzabili).

binder-sizes

foto by Pinterest

Ora, per chiarirvi le idee sui vari tipi di agende che ci sono in commercio e sui vari refill vi lascio la mia bacheca Pinterest. Qui troverete tante idee utili!

Bacio, Fanny

 

Please follow and like us:

2 comments

  1. […] Planner. Si sa, non c’è scuola senza agenda. Quindi sceglietene una che faccia al caso vostro e cominciate subito ad usarla per segnare il materiale da acquistare, gli eventuali compiti ancora da fare, recuperi da colmare o più semplicemente per organizzare il back to school. […]

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *